Piano della Performance

icona per la stampa della pagina

Il D.Lgs. 150/2009, al titolo secondo, in attuazione della delega n. 15/2009, dispone riguardo la misurazione, valutazione e trasparenza della performance dei dipendenti pubblici in una logica di miglioramento delle attività amministrative e dei rapporti con l’utenza. Ciò avviene attraverso il perseguimento di risultati in rapporto allo svolgimento dell’attività istituzionale assegnata secondo obiettivi specifici, predefiniti, volti al miglioramento dei servizi e delle prestazioni in rapporto alla funzione, al ruolo e al funzionamento dell’organizzazione.

In tale contesto, l’art. 2 del D.Lgs. 150/2009 ha l’obiettivo di garantire elevati standard qualitativi dei servizi, individuando come strumento principale, su cui fare leva, la valutazione dei risultati raggiunti e della performance individuale organizzativa attraverso principi informatori del sistema di misurazione e valutazione.

Il D.L. 174/2012, convertito, con modificazioni, dalla L. 213/02012, al fine di semplificare i processi di pianificazione gestionale dell’ente, ha unificato il piano dettagliato degli obiettivi di cui all’art. 108, comma 1 del D.Lgs. 267/2000 e il piano della performance di cui all’art. 10 del D.Lgs. 150/2009 nel PIANO ESECUTIVO DI GESTIONE.